22 agosto 2017

Spazio 1 Spazio 1
sito del Comune di Alessandria Logo Comune
Cerca nel sito
Feed RSS RSS Eventi RSS News Rss help
Spazio 1 Spazio 2
 

Logo turismo

 

spazio

spazio

 

spazio

 

spazio

spazio

 

spazio

Freccia

 

Torna alla home page

Turismo - Il raduno dei Centauri

 

Organizzato dal Motoclub Madonnina dei Centauri Internazionali di Alessandria, il raduno, come tradizione, si svolge nel secondo week-end di Luglio.

Giunto nel 2008 alla sua 63ma edizione, è un evento unico nel suo genere: proprio nell’Alessandrino si trova la Madonna della Creta, la Patrona Internazionale dei Motociclisti, la cui effige è collocata nell’omonimo Santuario a Castellazzo Bormida, comune confinante con quello del capoluogo.

Nel 1947 Papa Pio XII conferì a S. Maria della Creta il titolo di Patrona dei Centauri: da allora, ogni anno, la seconda Domenica di Luglio viene celebrata una funzione religiosa seguita dalla benedizione, impartita dal Vescovo di Alessandria -ormai soprannominato “il Vescovo dei Centauri”- delle moto e di tutti i motociclisti del mondo. All’interno del Santuario di Castellazzo, a fianco dell’altare principale, la Cappella dei Centauri conserva i caschi in memoria dei caduti della strada: è un atto devozionale ancora vivo come tradizione e, nei giorni del Raduno, i motociclisti ne approfittano per visitare la Cappella, in memoria dei caduti.


Il programma della manifestazione è assai ricco: ai momenti ufficiali, consolidati e perfezionati negli anni, si alternano occasioni di socializzazione, di divertimento e di scoperta del territorio.

 

Il Venerdì

É dedicato all’accoglienza dei motociclisti stranieri. Nel pomeriggio è possibile partecipare all'escursione organizzata dal Moto Club Madonnina dei Centauri, la cosiddetta “gita corta del venerdì”: un percorso di circa 60 chilometri, che offre l’opportunità di visitare una località di interesse turistico e approfittare dell’ospitalità di un’azienda vinicola o gastronomica locale.
L'evento ufficiale più importante è invece la Riunione dei Rappresentanti delle sei Sezioni Internazionali “Madonnina dei Centauri” (Italia, Spagna, Francia, Svizzera, Belgio e Germania), in cui si discute delle manifestazioni già realizzate e si pongono le basi per quelle future.

 

Il Sabato

Al mattino parte la “gita lunga del sabato”, escursione di oltre cento chilometri che, lungo le strade del Basso o dell’Alto Monferrato, prevede tappe turistico-culturali ed eno-gastronomiche e una sosta per il pranzo in un caratteristico ristorante piemontese. BR>Nel primo pomeriggio parte la “gita corta del sabato” di circa 60 chilometri, per conoscere altre realtà turistiche locali e gustare tradizionali prodotti eno-gastronomici piemontesi offerti da ditte del settore che, ogni anno, collaborano con gli organizzatori.
Nel tardo pomeriggio le Delegazioni Italiane ed Estere vengono ufficialmente ricevute dalle autorità locali nelle sedi del Municipio o della Provincia, ad anni alterni. Al termine dei saluti, il tradizionale scambio dei doni fra i delegati, ognuno in rappresentanza del proprio Paese, e le autorità cittadine. In serata, presso il Santuario di Castellazzo Bormida, la tradizionale cerimonia religiosa in suffragio dei caduti della strada, alla presenza del Vescovo e dei rappresentanti delle Nazioni con le rispettive bandiere.
Al termine della funzione religiosa, viene accesa la fiaccola con la quale il Presidente d'Onore accende il braciere, dando ufficialmente inizio alla nuova edizione del Raduno. La serata prosegue con momenti di svago e divertimento, grazie alle diverse manifestazioni collaterali organizzate a Castellazzo e ad Alessandria dalle rispettive Amministrazioni Comunali. Qui l'opportunità, per coloro che hanno ancora energie da spendere, di far tardi in compagnia dei vecchi amici ritrovati.

 

La Domenica

La giornata inizia molto presto con la colazione, nello Studio del Vescovo, riservata ad autorità e delegazioni. Nel frattempo si va formando il corteo che raggiungerà il Santuario, con a capo i motociclisti delle Forze dell’Ordine in alta uniforme che precedono le auto delle Autorità, la Scorta d’Onore del Motoclub organizzatore che precede i rappresentati delle Nazioni estere e, in coda, i radunasti più mattinieri.
Arrivati a Castellazzo, i delegati delle Nazioni estere e di alcuni Motoclub italiani entrano nel Santuario in sella alla propria moto e con il motore acceso. È un evento molto suggestivo e tale da rendere il Motoraduno alessandrino una manifestazione unica nel suo genere.
Dopo la S. Messa e la Benedizione, il corteo si ricompone e si avvia verso Alessandria.
Migliaia di motociclisti si accodano alla Scorta d’Onore che sfila con le bandiere delle nazioni partecipanti. La sfilata procede lungo strade chiuse al traffico e riservate alla manifestazione fino a piazza Garibaldi, la più bella della città: i motociclisti sfilano innanzi al palco delle autorità, esibendosi in simpatiche coreografie. Il pomeriggio si conclude con premiazioni secondo i criteri espressi dalla FMI (Federazione Motociclistica Italiana).
All'atto dell'iscrizione, a tutti i partecipanti vengono offerti prodotti eno-gastronomici locali e materiale turistico promozionale, unitamente alla medaglia commemorativa che, ogni anno, viene appositamente disegnata e coniata, tanto da divenire, nel tempo, oggetto di collezionismo.

 

Link: www.mcmadonnina.it

 

    Photogallery

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

     

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

     

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

Madonnina dei Centauri 2009. Foto Albino Neri

     
spazio

 

 
Fondo pagina
blocco agenda
Blocco Prossimi eventi
Vedi tutti glie eventi Sfondo eventi
Sfondo
Valid HTML 4.01 Strict      CSS Valido!